“Piazza San Domenico la sera diventa terra di nessuno”: rifiuti, inciviltà e abusivismo nel cuore di Palermo – SEGNALAZIONE

“Piazza San Domenico la sera diventa terra di nessuno”: rifiuti, inciviltà e abusivismo nel cuore di Palermo – SEGNALAZIONE

PALERMO – I disagi e i casi di inciviltà non sono certo una novità nei luoghi della movida. Non fa eccezione, purtroppo, il capoluogo regionale.


“La zona che parte dalle panchine di piazza San Domenico la sera diventa terra di nessuno: è la denuncia di Fabrizio Sanfilippo, presidente di Rinascita Ambiente e comune cittadino che ogni giorno osserva la propria città deturpata dal degrado più assoluto.


Spacciatori, persone sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e/o di alcol, parcheggiatori abusivi… Scenari sempre uguali, che si ripetono di notte in notte e che non danno tregua ai residenti dell’area.

Dissuasori e catene distrutte da alcuni avventori notturni del centro storico, posteggiatori abusivi che spostano le piante adibite a verde pubblico ornamentale per far parcheggiare le auto all’interno delle aree pedonali e di gestori di pub che hanno rotto volutamente dei dissuasori per far parcheggiare i propri avventori all’interno delle aree destinate al passaggio pedonale, rendendo agli abitanti stessi del centro storico difficile anche l’accesso alle loro abitazioni. Per non parlare di ragazzi che sostano a pochi passi dai locali dove consumare per fare uso di sostanze stupefacenti,  denuncia Sanfilippo.

“I parcheggiatori abusivi permettono l’ingresso anche nelle zone a traffico limitato, perfino in piazza San Giacomo La Marina. Situazione poco gradevole anche in piazza Giovanni Meli, “invasa” da incivili già nella prima serata e lasciata al termine della notte con cumuli di rifiuti in strada.

Secondo quanto rivelato dalle segnalazioni, pare che a favorire questa sgradevole situazione contribuisca anche la riduzione dell’organico di polizia municipale, tra l’altro vittima nelle scorse settimane di diverse aggressioni.

Una svolta, però, potrebbe arrivare già nelle prossime ore: il presidente di Rinascita Ambiente, infatti, incontrerà domani mattina i rappresentanti delle autorità palermitane per discutere la questione e le segnalazioni dei residenti della zona. Alcuni video, inoltre, sarebbero stati già inviati alla Questura di Palermo per permettere gli accertamenti del caso.

Audio

 

 

Materiale audio/video/foto di Fabrizio Sanfilippo