Operazione “Game Over”, arrivano le condanne per 16 imputati

Operazione “Game Over”, arrivano le condanne per 16 imputati

PALERMO – Il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Palermo ha condannato, con rito abbreviato, 16 persone coinvolte nell’operazione “Game Over“.

L’inchiesta fece luce su un giro di attività illecite che orbitavano intorno alle scommesse online, interessi che coinvolgevano anche clan mafiosi.


I condannati dovranno rispondere, a vario titolo, dei reati di estorsione, mafia, riciclaggio, traffico di droga e concorso in associazione mafiosa. Le condanne applicate dai giudici variano dai 10 ai 16 anni.

Nella vicenda venne coinvolto anche Benedetto Bacchi, imprenditore nel settore del gioco e delle scommesse, in cui aveva acquisito un monopolio con agenzie dislocate in tutta Italia.

Bacchi è sottoposto a processo ordinario e la sua posizione è stata stralciata. La condanna più pesante – 16 anni di reclusione – è stata applicata nei confronti del boss Francesco Nania.

Immagine di repertorio