Evade dai domiciliari per andare alla polizia: “Portatemi in carcere, non sopporto più mia moglie”

Evade dai domiciliari per andare alla polizia: “Portatemi in carcere, non sopporto più mia moglie”

PALERMO – Non ce la faccio più con mia moglie, preferisco andare in cella“: queste le parole di un 43enne evaso dagli arresti domiciliari a Palermo.

L’uomo si sarebbe allontanato dall’abitazione per recarsi al commissariato Zisa-Borgo Nuovo chiedendo di essere trasferito in carcere.


La richiesta del 43enne non è stata accolta poiché non sarebbe stato possibile convertire le modalità stabilite per lo sconto della pena.

L’uomo sarebbe stato riportato a casa dagli agenti, dopo essere stato denunciato per evasione.

Foto di repertorio