Dalle mascherine irregolari ai giocattoli contraffatti: maxi-sequestro in emporio cinese

Dalle mascherine irregolari ai giocattoli contraffatti: maxi-sequestro in emporio cinese

PALERMO – Gli operatori della Guardia di Finanza di Palermo ha eseguito un maxi-sequestro in un emporio cinese di via Oreto.


Nel corso di alcuni controlli, infatti, le Fiamme Gialle hanno ritrovato circa 2mila mascherine chirurgiche sprovviste delle indicazioni opportune sulla provenienza di fabbricazione e sulla sicurezza sanitaria.

Ma non si tratta dell’unico illecito all’interno del negozio: tra i prodotti in vendita vi erano anche numerosi articoli, circa 5mila in tutto, senza relativa fattura d’acquisto. Tra questi anche giocattoli contraffatti raffiguranti personaggi di cartoni animati della Disney e della Marvel, ma anche bambole “L.O.L.”.


Il titolare dell’esercizio commerciale è stato denunciato per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, frode e ricettazione.

Immagine di repertorio