Centro storico a ferro e fuoco, poliziotti multano commercianti e passanti

Centro storico a ferro e fuoco, poliziotti multano commercianti e passanti

Centro storico a ferro e fuoco, poliziotti multano commercianti e passanti

PALERMO – Nelle scorse ore la Polizia di Stato ha intensificato i controlli amministrativi e anti Covid nelle zone nevralgiche della movida cittadina, elevando sanzioni per un valore che sfiora i 9mila euro. Gli agenti del commissariato “Oreto-Stazione”, del reparto prevenzione crimine, assistiti dalla polizia municipale e dall’Asp, ha presidiato le vide del centro storico e, in particolare, le zone di Ballarò e di piazza Rivoluzione.


A Ballarò, un minimarket etnico gestito da una cittadina sub sahariana, è risultato completamente abusivo, poiché privo di scia sanitaria e comunale. Sono scattati il sequestro amministrativo e la sanzione complessiva di 6mila euro circa.


Al titolare di un pub di piazza Rivoluzione sono state contestate carenze igienico sanitarie e la mancanza delle schede operative, violazioni punite con sanzioni di 2mila euro. Per il titolare, anche la sanzione di 400, euro relativa alla violazione delle misure di distanziamento, per cui è scattato anche il sequestro dell’attività commerciale per un giorno.

Al titolare di una panineria, in zona Oreto, è stato intimato il ripristino di alcune carenze strutturali. Elevate anche due sanzioni di 400, cadauno ad altrettanti passanti, sorpresi senza mascherina. Complessivamente, sono state identificate 40 persone e controllati, oltre a quelli già citati e sanzionati, altri 4 locali risultati in regola.