Bengalese 46enne morto in Sicilia, decesso causato da ferita con arma da taglio: indagini in corso

Bengalese 46enne morto in Sicilia, decesso causato da ferita con arma da taglio: indagini in corso

PALERMO – Potrebbe essere stata una ferita al torace provocata da un’arma da taglio la causa della morte di Solim Ullah, cittadino bengalese di 46 anni trovato senza vita nella giornata di lunedì 9 agosto in un maneggio nel capoluogo siciliano.

È questa l’indicazione fornita dall’autopsia effettuata sul cadere dalla professoressa Antonietta Argo dell’istituto di medicina legale del Policlinico di Palermo.


Il 46enne, con permesso di soggiorno e lavoro regolare, a quanto pare, sarebbe deceduto diverse ore prima il suo ritrovamento. Sono ancora da chiarire alcuni aspetti legati al decesso del bengalese e alla sua presenza nel maneggio.

Il posto infatti, si troverebbe a diversi chilometri di distanza dall’abitazione che condivideva con altri suoi connazionali.

Gli inquirenti, accanto al corpo senza vita, avevano trovato anche degli indumenti intimi femminili, un tanga e un reggiseno. Da accertare anche una possibile correlazione con la morte dell’uomo.

Immagine di repertorio