Palermo, tamponi rapidi al drive in della Fiera del Mediterraneo: scoperti 50 positivi al Covid-19

Palermo, tamponi rapidi al drive in della Fiera del Mediterraneo: scoperti 50 positivi al Covid-19

PALERMO – Dopo la prima giornata di tamponi rapidi (980) al drive in della Fiera del Mediterraneo di Palermo sono complessivamente 50 le persone risultate positive. Lo screening di massa è stato avviato ieri mattina grazie all’intesa tra Comune, Azienda sanitaria provinciale e commissario per emergenza Covid-19, Renato Costa.


Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha dichiarato ieri, ad avvio dello screening, attraverso un post su Facebook: “Non c’è alternativa contro il dilagare dell’epidemia che sta sempre più mettendo a dura prova il sistema sanitario che rischia di collassare da un momento all’altro con conseguenze che sarebbero drammatiche.

Per questo da oggi – continua il primo cittadino – è attivo il servizio di screening di massa, partito con il personale delle scuole e che proseguirà, organizzato dall’ASP, nei prossimi giorni”.


A conclusione della giornata di ieri, dopo i risultati riportati, il sindaco Orlando ha scritto: “Uno straordinario ringraziamento ai giovanissimi medici e infermieri che ieri alla Fiera del Mediterraneo, ma ormai da tanti mesi in tutte le strutture ospedaliere, si sono uniti all’impegno del sistema sanitario contro il Coronavirus“.

Ieri ho visto tantissimi ragazzi e ragazze che con grande professionalità e passione svolgono il loro lavoro a servizio della nostra comunità. Il loro impegno – conclude il primo cittadino – con quello dei loro colleghi più anziani deve essere motivo di orgoglio e di speranza. Grazie“.