Covid Sicilia, allarme focolai nei supermercati. Intere famiglie ricoverate, tutta colpa dei carrelli

Covid Sicilia, allarme focolai nei supermercati. Intere famiglie ricoverate, tutta colpa dei carrelli

PARTINICO – Scatta l’allarme contagio nei supermercati: i carrelli sarebbero mezzo di diffusione del Coronavirus. Un argomento tanto dibattuto ma che prende piede soprattutto adesso che i nuovi casi non sembrano affatto arrestarsi in Sicilia e, nello specifico, a Partinico (zona rossa ormai dal 2 aprile).

Enzo Provenzano, coordinatore del Covid Hospital di Partinico, ha considerato che proprio nel presidio ospedaliero in questione sono state ricoverate intere famiglie (padre, madre e figli) e molti focolai sono avvenuti nei supermercati, tramite i carrelli veicolo di contagio. Per esempio, si è subito pensato ai carrelli lasciati fuori e che vengono utilizzati da molte persone. Inoltre, spesso c’è assembramento e non sempre ci sono controlli.


Bisognerebbe usare i guanti ma difficilmente si vede questa misura e invece dobbiamo non solo utilizzarli, oppure dobbiamo poi igienizzarsi le mani il più velocemente possibile”, specifica.

Infine Provenzano ha sottolineato anche che l’età media dei ricoveratisi è abbassata, adesso è di 46 anni. In ospedale ci sono anche ragazzi di 18 e 20 anni“.

Immagine di repertorio