Coronavirus Sicilia, il prefetto di Palermo: “Situazione molto rischiosa quella delle riunioni in luoghi chiusi”

Coronavirus Sicilia, il prefetto di Palermo: “Situazione molto rischiosa quella delle riunioni in luoghi chiusi”

PALERMO – Ancora tanti, troppi atteggiamenti sbagliati in Sicilia, che resta l’unica regione rossa d’Italia, insieme alla Provincia Autonoma di Bolzano.

Il prefetto di Palermo, Giuseppe Forlani, ha dichiarato: “Ci sono comportamenti che non sono coerenti e responsabili rispetto alla pandemia. Mi riferisco, in modo particolare, al fenomeno delle aggregazioni nei luoghi privati perché sulla base delle informazioni della sanità, ci viene restituita una situazione molto rischiosa che è quella delle riunioni in famiglia o, comunque, tra amici in luoghi chiusi“.


Ognuno fa la propria parte in una strategia che viene sostanzialmente condivisa. La parte sanitaria è fondamentale perché ci indica le modalità con cui si sviluppa il contagio e che si cerca di intercettare e contrastare“, aggiunge.

Infine: “Noi come forze di polizia dobbiamo utilizzare queste informazioni per poter organizzare controlli più mirati sulle situazioni che possono favorire il contagio ed i sindaci sul territorio per indurre e costruire consapevolezza nei cittadini che il contagio esiste ed è pericoloso. È una consapevolezza che deve arricchirsi ogni giorno“.