Tenta la fuga dopo aver rubato un tablet e un telefonino da un’abitazione: beccato e arrestato

Tenta la fuga dopo aver rubato un tablet e un telefonino da un’abitazione: beccato e arrestato

OLIVERI – Nei giorni scorsi, i carabinieri della Stazione di Falcone, collaborati dai colleghi della Sezione Radiomobile della compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto, hanno arrestato, in flagranza di reato, un uomo per furto aggravato e violazione della misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel Comune di residenza, cui l’individuo era in atto sottoposto.

È stata una richiesta pervenuta al numero unico di pronto intervento 112 NUE a segnalare la presenza di un uomo che, dopo essersi introdotto all’interno di un’abitazione nel comune di Oliveri, è stato notato mentre scavalcava un muro di recinzione per darsi alla fuga.


Il tempestivo intervento dei carabinieri, grazie anche alla collaborazione di alcuni passanti, ha consentito di rintracciare l’individuo che è stato bloccato nelle zone limitrofe all’accaduto.

All’esito della perquisizione personale, l’uomo è stato trovato in possesso di un tablet e di un telefono cellulare rubati dall’abitazione cui poco prima si era furtivamente introdotto.

Pertanto, la refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario e l’uomo è stato arrestato, in flagranza di reato, per furto aggravato e violazione della misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel Comune di Bari, cui è risultato in atto sottoposto, a seguito degli approfonditi accertamenti eseguiti dai militari dell’Arma.

Ultimate le formalità di rito, su disposizione del Magistrato di turno della Procura della Repubblica di Patti, l’arrestato è stato ristretto nel carcere di Barcellona Pozzo di Gotto a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Fonte foto: Cesena Today