Minacce e furti su tutta Messina: allontanamento di 5 anni per un 33enne bulgaro

Minacce e furti su tutta Messina: allontanamento di 5 anni per un 33enne bulgaro

MESSINA – È stato emesso dal Prefetto di Messina, il provvedimento di allontanamento dall’Italia per un 33enne bulgaro dopo una serie infinita di furti e reati ai danni della sicurezza pubblica.

Esaurite le chance d’illegalità

Sono scadute le “chance” per il 33enne dopo i numerosi pregiudizi di polizia maturati negli anni passati.

Si sono infatti registrate a suo carico condanne per il reato di furto aggravato, guida in stato di ebbrezza ed ulteriori reati contro la vita o l’incolumità della persona, quali minaccia, danneggiamento, lesioni personali.



Furti tra bar e negozi

Nei mesi di marzo e aprile scorsi, l’uomo era stato arrestato per dei furti in un negozio di casalinghi il 14 aprile e cinque giorni dopo in un bar.

A seguito degli episodi di aprile, era stato emesso un divieto di dimora nel comune di Messina, più volte però violata.

Cinque anni fuori dal Bel Paese

Sulla base delle continue e incessanti vicende criminali, nei confronti del 33enne bulgaro è scattato il divieto di reingresso in Italia per i prossimi 5 anni.