Immigrazione clandestina, Polizia di Stato e Guardia di Finanza arrestano un giovane egiziano

Immigrazione clandestina, Polizia di Stato e Guardia di Finanza arrestano un giovane egiziano

MESSINA – Nella giornata del 17 agosto 2022, personale della Squadra Mobile della Questura di Messina e del G.I.C.O. – Nucleo P.E.F. della Guardia di Finanza di Messina, nell’ambito delle attività investigative connesse allo sbarco di migranti giunti a bordo dei pattugliatori CP329 della Guardia Costiera e PV4 della Guardia di Finanza nella serata del 16 agosto 2022 (255 persone soccorse in acque internazionali in occasione di un evento SAR), ha arrestato un cittadino egiziano di 19 anni, indiziato del reato di ingresso illegale a seguito di respingimento.

Il giovane, infatti, nell’ottobre del 2021 era stato respinto alla frontiera con provvedimento del Questore di Siracusa e imbarcato su un volo charter diretto in Egitto con divieto di reingresso sul territorio nazionale per un periodo di anni tre.


Attesa la violazione del divieto in parola, si è proceduto al compimento del provvedimento precautelare urgente dell’arresto che è stato sottoposto al vaglio dell’autorità giudiziaria per la necessaria convalida.

L’operazione conferma ulteriormente l’impegno del personale della Guardia di Finanza e di quello della Polizia di Stato nell’attività di contrasto dell’immigrazione clandestina e illegale.

Foto di repertorio