Evade dai domiciliari, i carabinieri lo fermano e lui si spaccia per il fratello: arrestato

Evade dai domiciliari, i carabinieri lo fermano e lui si spaccia per il fratello: arrestato

MESSINA – Ieri, i carabinieri della Compagnia di Messina Sud hanno arrestato, in flagranza di reato, un 39enne messinese, già noto alle forze dell’ordine, per evasione e false dichiarazioni sull’identità.

Nel pomeriggio, i carabinieri della Stazione di Messina Bordonaro, impegnati nel controllo del territorio, hanno fermato il 38enne mentre si aggirava per le vie del rione Fondo Fucile di Messina, sottoponendolo ad un controllo di polizia.


Poiché sprovvisto di documenti, l’uomo, evaso dagli arresti domiciliari cui era sottoposto, allo scopo di sottrarsi all’identificazione e mascherare quindi l’evasione, forniva false generalità spacciandosi per il fratello.

I successivi accertamenti hanno permesso ai militari dell’Arma di risalire alla reale identità dell’uomo e arrestarlo, in flagranza di reato, per evasione e false dichiarazioni sull’identità.

Ultimate le formalità di rito, l’arrestato su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari nella propria abitazione in attesa dell’udienza di convalida.

Il procedimento si trova nella fase delle indagini preliminari e per l’indagato vale il principio di non colpevolezza sino alla sentenza definitiva, ai sensi dell’art. 27 della Costituzione.

Foto di repertorio