Deve scontare oltre 7 anni di carcere, uomo del Messinese trasferito dai domiciliari alla gattabuia

Deve scontare oltre 7 anni di carcere, uomo del Messinese trasferito dai domiciliari alla gattabuia

PATTI – Nel pomeriggio di ieri, in esecuzione di un provvedimento per la carcerazione, i carabinieri della Stazione di Patti hanno arrestato un uomo, che dovrà scontare la pena residua di 7 anni e 6 mesi di reclusione.

I reati riconosciuti sono quelli di tentata estorsione, lesioni aggravate, maltrattamenti contro familiari e conviventi, atti persecutori aggravati, violenza privata, violazione di domicilio ed evasione, commessi a Montagnareale, Piraino e Gioiosa Marea, nel periodo compreso tra il 2008 e il 2019.


I carabinieri della Stazione di Patti hanno dato esecuzione al provvedimento definitivo emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica al Tribunale di Patti, diretta dal dott. Angelo Vittorio Cavallo, nei confronti del destinatario, rintracciandolo nella sua abitazione, dove era già ristretto agli arresti domiciliari per altra causa.

Dopo avergli notificato l’ordine per la carcerazione, al termine delle formalità di rito, lo hanno portato nella casa circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto a disposizione dell’autorità giudiziaria.