Arrestato un professore di Messina per atti sessuali con uno studente minorenne

Arrestato un professore di Messina per atti sessuali con uno studente minorenne

MESSINA – Arrestato con l’accusa di atti sessuali con minorenne, un professore di 35 anni dell’Istituto scolastico superiore IACI del capoluogo peloritano. Ad eseguire l’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal G.I.P., sono stati i carabinieri della Sezione di Polizia giudiziaria della Procura di Messina.

Le accuse al professore di un Istituto Scolastico di Messina

L’indagine dei militari, coordinata dalla Procura locale, è iniziata lo scorso ottobre dopo la denuncia della madre di un allievo minorenne del professore. Dalle indagini è emerso che l’insegnante, dal gennaio di quest’anno, avrebbe commesso atti sessuali con il giovane in cambio di denaro e regali.

Le foto e i video prima, gli atti sessuali dopo

In particolare, il docente avrebbe inizialmente richiesto al ragazzo delle foto e dei video che lo ritraevano e, successivamente, lo avrebbe indotto a subire atti sessuali dietro il corrispettivo anche di costosi regali. Tra questi spiccano due scooter, due telefoni cellulari e una PlayStation.



Sulla base degli elementi raccolti, il G.I.P. del Tribunale di Messina ha accolto la richiesta del Pubblico Ministero, e ha emesso il provvedimento cautelare. L’uomo è stato ristretto nel carcere di Messina Gazzi.

Il procedimento si trova nella fase delle indagini preliminari e per gli indagati vale il principio di non colpevolezza sino alla sentenza definitiva ai sensi dell’art. 27 della Costituzione.