Anziani “protetti” dai carabinieri, stop alla paura: avviata campagna di sensibilizzazione contro le truffe

Anziani “protetti” dai carabinieri, stop alla paura: avviata campagna di sensibilizzazione contro le truffe

SANT’AGATA DI MILITELLO – Prosegue l’attività della compagnia carabinieri di Sant’Agata di Militello che, nei rispettivi territori di competenza, sono impegnati in una campagna di sensibilizzazione contro le truffe che colpiscono, specialmente, le fasce più deboli e in particolare le persone anziane.

Nei giorni scorsi, nei centri di Torrenova, San Marco d’Alunzio e Capo d’Orlando, i comandanti delle locali Stazioni, attraverso incontri organizzati presso le parrocchie, hanno incontrato la cittadinanza per fornire loro preziosi consigli e raccomandazioni, anche attraverso la divulgazione di materiale informativo finalizzato a far conoscere, non solo sulle tecniche di truffa più diffuse, ma anche per rassicurare e consolidare un clima di fiducia e sicurezza.


Inoltre, i carabinieri, oltre agli incontri organizzati presso le parrocchie o luoghi di ritrovo, stanno operando anche una campagna di sensibilizzazione porta a porta per mettere in guardia le persone anziane, soprattutto quelle che vivono da sole, sui rischi che corrono e su come difendersi.

Durante gli incontri è stato affrontato il tema delle truffe agli anziani e sono state passate anche in rassegna le tecniche più frequentemente utilizzate dai malfattori per ingannare le vittime: dalle truffe online perpetrate ai danni degli anziani in quanto meno pratiche sull’utilizzo di internet, al falso avvocato che chiama per chiedere denaro per conto un parente che è rimasto coinvolto in un grave incidente stradale alla fuga di gas, dall’abbonamento a fantomatiche riviste militari al controllo di eventuali perdite d’acqua nell’appartamento, da un inaspettato rimborso al conto che non torna, dalla truffa dello specchietto ai finti operatori di società
che forniscono energia elettrica.

La finalità è quella di rafforzare punti di ascolto e di prossimità capaci di intercettare in anticipo il pericolo di azioni criminali contro la parte più vulnerabile della società, ma anche luoghi di sostegno e supporto per un uso consapevole di internet e per quanti, purtroppo, sono già stati vittima e vivono nell’insicurezza e nella paura con inevitabili ripercussioni sullo stile e qualità della vita.