Immigrazione: la Sicilia accogliente mostra cedimenti

Immigrazione: la Sicilia accogliente mostra cedimenti

Immigrazione: la Sicilia accogliente mostra cedimenti

MESSINA I consistenti arrivi di migranti sulle coste siciliane che si susseguono da mesi stanno mettendo alle corde la tipica accoglienza siciliana. Si aprono preoccupanti spiragli di intolleranza che, in alcuni casi, hanno dato il largo a episodi di violenza gratuita. Le cronache raccontano di una geografia diffusa dell’intolleranza: a Catania, nei pressi del Palaspedini nel popolare e popoloso quartiere Cibali, gli abitanti lamentano una scarsa sicurezza della zona; ad Aci Sant’Antonio, nel catanese, una ventina di giovani sono entrati in un centro d’accoglienza e hanno aggredito a insulti e sputi gli extracomunitari; a Pozzallo, nel Ragusano, i commercianti hanno chiesto, esasperati, di dirottare i fondi per l’emergenza immigrazione verso il sostegno alle attività economiche in crisi.


“L’economia reale della città è al collasso ha dichiarato il rappresentante dei commercianti Gianluca Manenti si pensi anche alla condizione di disperazione in cui versa Pozzallo e non solo alla questione migranti”.


L’apice della tensione si è toccato lo scorsa notte a Messina, nel rione Bisconte, quando un’auto con una tanica di benzina a bordo è stata lanciata contro la caserma Gasparro che ospita diversi migranti. Segnali che nascondono un codice inequivocabile: quello mafioso. Infatti sono stati anche sparati 5 colpi di pistola contro l’auto che si è incendiata. Fortunatamente la struttura era vuota e non ci sono stati feriti. Secondo gli inquirenti è un messaggio della criminalità organizzata: le troppe forze di polizia impiegate sul territorio, per l’emergenza legata ai migranti, danneggiano inevitabilmente la piazza dello spaccio peloritano.

A contribuire alle polemiche anche il M5S attraverso il blog di Beppe Grillo. In un post viene paventato il rischio per gli operatori di polizia di contrarre la Tbc a causa delle carenti protezioni in dotazione agli uomini delle forze dell’ordine durante gli sbarchi. Per Silvia Mancinelli, segretario generale del Consap, già “40 agenti su 1000 sono risultati positivi e rischiano 50mila poliziotti”.

I pentastellati hanno lanciato l’hashtag su twitter #tbcnograzie attirando accuse di bieco razzismo e opportunismo dalle altre forze politiche. La crisi economica, la mancanza di prospettive per il futuro, la disoccupazione e i massicci arrivi di migranti hanno contribuito ad esasperare il clima in Sicilia. Fino a qualche anno fa sarebbe stato impensabile vedere un leader della Lega Nord venire a cercare voti in tutta l’isola. Invece, alle ultime europee Matteo Salvini, che fa della lotta all’immigrazione il suo cavallo di battaglia, ha riscosso diversi consensi solleticando la pancia del popolo.