L’IC G. Fava di Mascalucia festeggia i nonni nella “Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza” – FOTO e VIDEO

L’IC G. Fava di Mascalucia festeggia i nonni nella “Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza” – FOTO e VIDEO

MASCALUCIA – Il sorriso di un nonno è un tesoro da custodire tra le più grandi ricchezze” afferma Anton Vanigt, famoso poeta contemporaneo . Pensiero condiviso dagli esperti del settore, tutti concordi nell’affermare che la figura dei nonni rappresenta, per i bambini, un ruolo essenziale sia riguardo l’educazione emotiva che sociale.

I nonni rappresentano infatti una fondamentale chiave di lettura per poter conoscere e accedere a esperienze, valori e tradizioni .“La tradizione passa anche attraverso il codice emotivo che usano i nonni grazie al loro amore incondizionato – sostiene la psicologa  Anna Maria Tino – e la loro presenza giova a rafforzare la dimensione di una famiglia più ampia e a fornire un riferimento storico ai piccoli..”. Il rapporto con il passato diventa dunque  fondamentale, perché attraverso i nonni, che raccontano storie e avvenimenti legati alla loro saggezza ed esperienza, i bambini si costruiscono una concezione del vissuto, per meglio comprendere le loro radici culturali e tradizionali.


Proprio ai nonni – ai quali è stata dedicata una giornata di festa istituita in Italia come ricorrenza civile per il giorno 2 ottobre di ogni anno con la legge n. 159 del 31 luglio 2005 – è stata riservata quest’anno la “Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza“, che ha fatto proprio argomento come filo conduttore “Nonni e bambini… a che gioco giochiamo?”. A tale iniziativa hanno aderito gli alunni delle sezioni 1, 3, 4, 5, 6, 13, 15 della scuola dell’infanzia dell’IC Giuseppe Fava di Mascalucia, guidato dal Dirigente Scolastico, prof.ssa Viviana Ardica.

Bellissimi i lavori realizzati dai piccoli cuccioli dell’istituto che, guidati dalle loro insegnanti, si sono messi all’opera dedicandosi a lavori manuali, costruendo giochi, disegnando e colorando le figure dei nonni, preparando bigliettini affettuosi per esprimere il loro amore. Lavori e attività particolarmente belli e oltremodo creativi. Nonni a cui il Santo Padre ha dedicato un pensiero espresso dalle parole:

Ai nonni, che hanno ricevuto la benedizione di vedere i figli dei figli, è affidato un compito grande: trasmettere l’esperienza della vita, la storia di una famiglia, di una comunità, di un popolo; condividere con semplicità una saggezza e la stessa fede: l’eredità più preziosa! Beate quelle famiglie che hanno i nonni vicini! Il nonno è padre due volte e la nonna è madre due volte.”


« di 9 »