Smart Working: le idee più innovative e i consigli utili del lavoro agile

Smart Working: le idee più innovative e i consigli utili del lavoro agile

ITALIA – A causa dell’emergenza socio sanitaria da Covid 19, negli ultimi due anni, oltre 5 milioni di italiani hanno lavorato in smart working: modalità di lavoro che, secondo le ultime analisi di ricerca firmate da Osservatori del Politecnico di Milano, sarà scelta dall’89% delle grandi aziende nel post-Covid.
Le imprese moderne si stanno indirizzando verso soluzioni ibride che coniugano lavoro da casa e dagli uffici.

Il lavoro da casa ha di fatto conquistato anche i più scettici e per esser maggiormente valorizzato ha bisogno di essere definito non solo dal punto di vista strettamente tecnico, ma anche e soprattutto architettonico, cioè volto all’ottimizzazione degli spazzi per finalità lavorative.


Alcuni dei consigli utili del lavoro agile sono quelli di avere uno spazio esclusivamente dedicato al lavoro in smart working definendone delle aree esclusive, in modo tale da migliorare la concentrazione, infatti, la zona prescelta deve essere ordinata ed organizzata, senza distrazioni e tentazioni.

Tra le soluzioni più innovative abbiamo: lavagne digitali come la Microsoft Whiteboard o la Cisco Webex Board. Si tratta di schermi touch per disegnare, incollare post-it virtuali e condividerli con le persone collegate da remoto. Questi strumenti sono particolarmente utili per i momenti di brainstorming e di team working e possono sostituire facilmente le classiche e noiose sale riunioni.

Il lavoro può far parte di un viaggio, potrebbe dunque servire  un ufficio su ruote, per non fermarsi mai. Con questa visione Nissan ha realizzato l’NV350 Office Pod Concept, il prototipo di un auto van per lo smart working con postazione da lavoro e area relax sul tettuccio, dove prendere il sole e concentrarsi. All’interno del veicolo è  presente anche una macchina da caffè per godersi una pausa.

Per coloro i quali amano lavorare all’aria aperta e sfruttare appieno la luce del giorno, sono nate soluzioni come ZenWork Pod, una stanza in legno assemblabile di 7 metri quadrati che offre tutto ciò che serve per mantenere la concentrazione ed essere produttivi in luoghi aperti come il giardino. Questo genere di postazione è  stata realizzata da Autonomous, azienda leader sul mercato come fornitore premium di soluzioni per il lavoro casalingo.

Sempre più diffuse sono invece le cuffie con la cancellazione del rumore, divenute ormai un accessorio indispensabile: eliminano i suoni esterni in maniera efficace e garantiscono la concentrazione ovunque tu sia.

L’unica minaccia al lavoro da casa è il multitasking, infatti, ciò che apparentemente è visto come un beneficio, in alcuni contesti lavorativi il poter far più cose contemporaneamente è invece visto come una minaccia. Occorre dunque la massima concentrazione e lo sforzo delle imprese è volto a sostenere i lavoratori nell’ottimizzazione massima del lavoro agile.

Foto di Repertorio