Investire i propri risparmi: perché non accumularli sul proprio conto

Investire i propri risparmi: perché non accumularli sul proprio conto

Gli italiani hanno da sempre la tendenza a “nascondere i soldi nel materasso”. Infatti, anche se il significato letterale del termine non si addice più ai tempi che corrono, in Italia si continua ad accumulare denaro, sui conti correnti, per lo più. Questa preferenza nasconde paure ben comprensibili, data la situazione economica incerta, ma anche lacune in materia di educazione finanziaria. In Sicilia, i dati sono pienamente in linea con quelli nazionali, come confermato dall’indagine della Federazione Autonoma Bancari Italiani. Eppure, oltre alle forme di investimento, più o meno innovative, disponibili, la regione è una meta turistica nota a livello internazionale. Per cui, sono non poche le possibilità per chi ha somme importanti da investire. Del resto, accumulare soldi sul proprio conto ha degli evidenti svantaggi.

Risparmi e investimenti: i dati

Secondo l’indagine condotta dalla Federazione Autonoma Bancari Italiani (Fabi), in Sicilia, i risparmi delle famiglie si aggirano sui 95 miliardi di euro, con Palermo in testa alla classifica (quasi 18 miliardi). Di questi, solo 21,7 miliardi risultano investiti in strumenti quali azioni, obbligazioni, fondi e titoli di stato. La grossa parte dei risparmi, dunque, giace su depositi e conti correnti, a fronte di remunerazioni irrisorie o addirittura nulle. Insomma, a giudicare dai dati di Fabi, i siciliani preferiscono la prudenza, così come i consumatori italiani in generale.

Un invertimento di rotta, seppur lento, sembra esserci, però. Il trading online, infatti, ha reso l’accesso ai mercati molto più semplice e democratico. Infatti, per poter investire in azioni, obbligazioni, Forex e altro ancora, basta scegliere un broker online, registrarsi e trasferire fondi sul proprio account per poter fare trading. Esistono moltissime piattaforme di trading online, anche se non tutte sono legittime. In questo caso, però, il web risulta utilissimo, perché basta scegliere un motore di ricerca e digitare, ad esempio, Admiral Markets recensione per capire se il broker scelto è affidabile e regolamentato.

Palermo, pur essendo prima, nella regione, per liquidità sui conti correnti, è anche la città dove si investe di più in strumenti finanziari. Segno che qualcosa sta cambiando. Ma cosa spinge gli italiani e i siciliani, in particolare, a voler accumulare liquidità sui propri conti?

L’assenza di un’educazione finanziaria in Italia

Da sempre gli italiani sono attenti a quanto spendono e, in tempi recenti, questa tendenza si è accentuata a causa delle incertezze economiche e della situazione internazionale. L’emergenza sanitaria, seguita dallo scoppio della guerra in Ucraina, che ha causato la crisi delle materie prime e record di inflazione, sono sicuramente tra i motivi che hanno spinto gli italiani a risparmiare negli ultimi anni.

Tuttavia, ci sono anche le lacune relative all’educazione finanziaria alla base di questa scelta. Dall’indagine condotta dall’Ocse a dicembre del 2023, solo il 39% degli italiani sembra avere delle conoscenze adeguate in ambito finanziario, motivo per cui si tende ad evitare alcuni investimenti, a favore del più tradizionale acquisto di un immobile.

Il trading online, in questo senso, ha contribuito, in una certa misura, alla confusione che c’è in questo ambito. Pur trattandosi di un’attività assolutamente legale e certamente non nuova, infatti, questa forma di investimento speculativo viene vista con sospetto anche a causa del dilagante fenomeno delle truffe. Certo, quando si parla di investimento speculativo e di volatilità del mercato, si parla, inevitabilmente di rischi, ma il fatto che il web sia solo parzialmente regolato, rappresenta un deterrente.

Una possibile inversione di rotta all’orizzonte?

Nonostante i timori, si sta facendo lentamente largo la consapevolezza che, tutto sommato, lasciare i soldi sul proprio conto non sia poi così conveniente. dei propri limiti, le famiglie italiane sembrano sempre più orientate a osare. Ad esempio, sempre secondo la Fabi, c’è, in Sicilia, un crescente orientamento verso azioni, titoli obbligazionari e fondi comuni come nuove forme di risparmio. Rispetto al 2022, infatti, i dati riguardanti questi investimenti sono in netta crescita.



Forse, c’è una maggiore consapevolezza riguardo alle conseguenze finanziarie a lungo termine di questa pratica così radicata di accumulare risparmi sul conto corrente.

Perché evitare di accumulare risparmi sul conto corrente

Ci sono diversi validi motivi per evitare di “congelare” somme importanti sul proprio conto. Ma la ragione principale è che i tassi di interesse che si applicano in questi casi sono estremamente bassi. Nello specifico, il tasso di interesse è inferiore all’inflazione e l’inflazione riduce il potere d’acquisto del denaro. Il che vuol dire che, se i tassi di interesse sui conti correnti non superano l’inflazione, i risparmi perdono valore nel tempo.

Mantenere una certa liquidità sul conto per le spese quotidiane è un approccio prudente, ma scegliere di “congelare” tutti i risparmi non è vantaggioso. Esistono svariate opportunità, più o meno rischiose, adatte a diverse tipologie di budget.

 

Dove investire?

Forme innovative di investimento come il trading online o la compravendita di criptovalute, i cui risultati, negli ultimi anni, sono stati abbastanza sorprendenti, sono scelte alla portata di tutti. Bisogna informarsi, certo, e avere fiuto, ma le soddisfazioni potrebbero arrivare in un arco di tempo non troppo dilatato.

Ci sono, poi, i fondi di investimento, i cui tassi di rendimento sono decisamente alti attualmente e altri strumenti finanziari più tradizionali.

In Sicilia, non dimentichiamolo, c’è sempre la ghiotta opportunità del “mattone”, per chi ha parecchia liquidità a disposizione. L’acquisto di una casa ad uso investimento, nella regione, genera rendimenti mediamente superiori del 6% rispetto alla spesa d’acquisto. Inoltre, essendo la Sicilia una meta turistica apprezzata a livello internazionale, destinare l’immobile acquistato a struttura ricettiva rappresenta una scelta vincente. Anche in questo ambito, il web offre risorse preziose, grazie alle tante piattaforme che permettono di pubblicizzare gli alloggi in tutto il mondo.

In conclusione, non sempre prudenza fa rima con convenienza e vale la pena aprirsi al mondo delle opportunità a disposizione di chi ha dei risparmi da investire.