Sciopero nazionale dei trasporti a partire dalla mezzanotte: a rischio voli e treni, cosa cambia

Sciopero nazionale dei trasporti a partire dalla mezzanotte: a rischio voli e treni, cosa cambia

ITALIA – Si prevedono numerosi disagi per la giornata di domani 29 gennaio, giorno per cui è fissato lo sciopero nazionale dei trasporti.

Nello specifico, come si legge nel sito di Ferrovie.info, tale sciopero è stato indetto dalle sigle SI Cobas e Slai Cobas “per tutte le categorie e settori lavorativi pubblici, privati e cooperativi”. La manifestazione sarà a partire da mezzanotte e durerà fino alle 21 di domani.


A tale sciopero stanno aderendo il settore ferroviario e il trasporto aereo, motivo per cui potrebbero verificarsi degli intoppi in merito alle corse dei treni e ai voli. Infatti nella nota delle ferrovie si legge che “lo sciopero riguarderà anche il Gruppo Ferrovie dello Stato (a eccezione di Trenitalia Emilia Romagna) e Italo. Domani saranno garantiti solo i servizi minimi essenziali, mentre per i treni i pendolari potranno contare sulle fasce di garanzia”.

Per quanto riguarda i voli, “il personale Enav di Alitalia parteciperà allo sciopero dalle 13 alle 17 del 29 gennaio, con alcune tratte che sono state già cancellate. La lista completa è disponibile sul sito Alitalia”.

Immagine di repertorio