Nuovo Dpcm sul Green Pass, c’è la firma di Draghi: dal 15 ottobre chi è senza certificato rimarrà a casa

Nuovo Dpcm sul Green Pass, c’è la firma di Draghi: dal 15 ottobre chi è senza certificato rimarrà a casa

ITALIA – Il presidente del Consiglio Mario Draghi su proposta del ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, e del ministro della Salute, Roberto Speranza, ha adottato con un nuovo Dpcm le linee guida riguardanti l’obbligo del Green Pass da parte del personale delle pubbliche amministrazioni, a partire dal 15 ottobre.

Occorrerà quindi mostrare di esserne in possesso e per facilitare il flusso di entrata e uscita, i lavori sprovvisti di Green pass verranno allontanati e lasciati a casa. Ogni giorno di mancato servizio è considerato assenza ingiustificata, in nessun caso è previsto il licenziamento.


Con le linee guida sul Green Pass – ha detto il Ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunettaadottate oggi dal Presidente Draghi con Dpcm, e con il mio decreto sul rientro in presenza, si completa la cornice per garantire dal 15 ottobre il ritorno della Pubblica amministrazione alla sua piena operatività, a partire dagli sportelli e dal back office. Grazie alle vaccinazioni l’Italia recupera una nuova normalità, fatta di relazione, innovazione ed efficienza dei servizi a cittadini e imprese“.

Il rinnovo dei contratti, le assunzioni e la definizione dei Piani integrati di attività e organizzazione (Piao) saranno altra linfa per rafforzare la capacità amministrativa e concretizzare il percorso di riforme e di investimenti avviato con il Pnrr” conclude così il Ministro Brunetta.

Foto di repertorio