Green Pass, obbligatorio dal 15 ottobre: cosa potrà fare chi ne sarà sprovvisto?

Green Pass, obbligatorio dal 15 ottobre: cosa potrà fare chi ne sarà sprovvisto?

ITALIA – Dal 15 ottobre cambieranno molte cose per gli italiani che saranno ancora sprovvisti di Green Pass. Come si legge nel sito del Governo, fino al 31 dicembre 2021 – termine di cessazione dello stato di emergenza – l’utilizzo della Certificazione verde Covid19 verrà esteso a tutto il mondo del lavoro pubblico e privato. È quanto prevede il decreto legge approvato dal Consiglio dei ministri il 16 settembre 2021.

Ma cosa potranno fare coloro che fino a quella data saranno sprovvisti di Green Pass?

Il Green Pass, infatti, non sarebbe necessario ai fini dell’accesso ai supermercati e alle farmacie, così come ai negozi per fare compere.


Resteranno, inoltre, esenti dal Certificato anche coloro che non possono vaccinarsi per valide ragioni e per la popolazione under 12, cioè per quei ragazzi di età inferiore ai 12 anni poiché per essi la vaccinazione non sarebbe obbligatoria.

Niente obbligo per usare i mezzi di trasporto locale (come nel caso di autobus o metro per esempio), a eccezione di quelli a lunga percorrenza. Inoltre, non sarebbe necessario il tutto nemmeno per le consumazioni all’aperto e al bancone nei bar.

La certificazione non verrebbe richiesta nemmeno nel caso in cui  si dovrà accedere agli uffici pubblici per sbrigare delle pratiche. Altri luoghi “free” saranno le chiese e i tribunali.

Foto di repertorio