Covid Italia, ritorna l’incubo “autocertificazione”: coprifuoco e lockdown, schizzano i contagi e il sindaco chiude tutto

Covid Italia, ritorna l’incubo “autocertificazione”: coprifuoco e lockdown, schizzano i contagi e il sindaco chiude tutto

ITALIA – Schizzano i contagi e il sindaco chiude tutto per 10 giorni fino al 24 gennaio. Questo è quanto è successo a Burcei, in Sardegna, che sta vivendo una situazione simile a marzo dell’anno scorso.

I casi di positività al Covid accertati sarebbero solo 7, ma il primo cittadino sostiene che siano più di 50, dato che l’Ats non manderebbe aggiornamenti da tempo.


La mia è una misura precauzionale con l’obiettivo di prendere un po’ di tempo, sperando che l’Ats riprenda a seguire il tracciamento dei positivi. Ricordo che a Burcei sono tantissime le persone appartenenti alle categorie fragili“, spiega.

Quindi, per 10 giorni scuole chiuse, bar e ristoranti solo asporto dalle 5 alle 18, spostamenti limitati solo per lavoro e altre necessità, all’interno dello stesso territorio.

Ritorna anche l’autocertificazione. No all’uso di automobili con persone non conviventi, chiusi i parchi comunali e scatta anche il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino seguente.

Fonte immagine Altalex