Covid Italia, infermieri potranno effettuare vaccinazioni a domicilio: firmato l’accordo

Covid Italia, infermieri potranno effettuare vaccinazioni a domicilio: firmato l’accordo

ITALIA – Firmato l’accordo tra ministero della Salute, Regioni e Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (Fnopi): gli infermieri saranno abilitati a effettuare le vaccinazioni a domicilio. Il tutto in vista di accelerare, quanto possibile, la campagna vaccinale in Italia.

Il protocollo definisce la cornice nazionale e le modalità per il coinvolgimento che dovranno essere successivamente delineate a livello regionale anche in relazione alle diverse modalità organizzative e alle caratteristiche territoriali nonché alle modalità concrete di vaccinazione della popolazione individuata.


Si fa riferimento alla possibilità di deroga all’esclusiva per gli infermieri dipendenti, prevista nel decreto Sostegni, e allargando la platea degli assistiti anche agli over 18 per gli infermieri pediatrici.

Tutti  gli infermieri, in autonomia, potranno svolgere, previo “Triage prevaccinale (anamnesi standardizzata)” per verificare la presenza di controindicazioni e/o di precauzioni da seguire prima di somministrare il vaccino, il servizio di vaccinazione al domicilio dei soggetti che hanno difficoltà a muoversi per raggiungere i siti vaccinali.

Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (Fnopi) dichiara: “Ringraziamo per la piena valorizzazione dei nostri professionisti il ministro della Salute Roberto Speranza e il presidente della Conferenza delle Regioni Massimiliano Fedriga, che hanno accolto la disponibilità, l’impegno e la professionalità degli infermieri per dare uno sprint decisivo alla campagna vaccinale“.