Covid Italia, arriva il doppio bollettino che separa “vaccinati” da “non vaccinati”: ecco cosa cambia

Covid Italia, arriva il doppio bollettino che separa “vaccinati” da “non vaccinati”: ecco cosa cambia

ITALIA – Ventata di novità per quanto riguarda i bollettini Covid, regionali e su scala nazionale, che segnalano – quotidianamente – contagi, guariti e decessi.

Poiché la pandemia sembrerebbe procedere su una sorta di “doppio binario” che distinguerebbe vaccinati da non vaccinati, si sta valutando la possibilità di un doppio bollettino separando coloro che hanno ricevuto il siero anti-Covid e chi, invece, non fa parte di questa lista.


Alcune Regioni, quali Veneto, Campania e Sicilia stanno già monitorando i dati separatamente e nelle prossime settimane si potrebbe procedere in tal senso per tutti.

Esaminando le cifre, infatti, il numero di non vaccinati ricoverati nei reparti Covid e nelle Terapie intensive è superiore a rispetto a chi ha ricevuto le dosi.

L’obiettivo è quello di capire l’effettiva incidenza del contagio in modo da sottolineare l’assoluta necessità del vaccino, portando anche i “no-vax” sulla corretta via.

Il siero anti-Covid, infatti, al momento, è l’unica arma che abbiamo nella lotta contro il virus e, oltre a grande responsabilità, ci vuole determinazione affidandosi anche alla scienza.