Covid, boom di bambini contagiati in Italia. L’appello del pediatra: “Non sbaciucchiateli e non abbracciateli”

Covid, boom di bambini contagiati in Italia. L’appello del pediatra: “Non sbaciucchiateli e non abbracciateli”

Non solo anziani, adulti e giovani ma in aumento anche i contagi da Coronavirus tra bambini e neonati. Un grande rischio che si deve prevenire per come si può.


A tal proposito arriva l’appello del pediatra dell’ospedale Santobono di Napoli, Vincenzo Tipo, che dichiara: “In aumento i casi tra i bambini, dai neonati fino a 15 anni. La metà dei bimbi positivi va da zero a 3 mesi.

I sintomi del virus nei bambini

Ecco come riconoscere un possibile contagio nei bambini: “I sintomi sono febbre, inappetenza, irritabilità, diarrea, tosse e lievi difficoltà respiratorie“.


Al Pronto Soccorso dell’ospedale Santobono ne arrivano 4-5 al giorno, anche se con sintomi non preoccupanti. Contagiati soprattutto da estranei alla famiglia convivente, perché le madri sono negative“, aggiunge il pediatra.

I consigli del pediatra

Ci sarebbe un rimedio piuttosto ovvio: “I bimbi piccoli vanno protetti: evitate le visite dei parenti, gli abbracci e gli sbaciucchiamenti“. Uno sforzo per il bene dei più piccini.

Ecco, nel dettaglio, alcune regole da tenere a mente:

  • limitare le visite dei parenti;
  • indossare la mascherina quando si gioca o si sta col bambino;
  • evitare baci di qualsiasi tipo;
  • evitare di toccare il bimbo prima di aver disinfettato accuratamente le mani;
  • tenere l’ambiente pulito;
  • arieggiare le stanze;
  • evitare luoghi affollati.