Federica Tarallo, dal sogno di diventare madre al decesso per complicanze dopo il parto

Federica Tarallo, dal sogno di diventare madre al decesso per complicanze dopo il parto

MONREALE – Hanno sporto denuncia ai carabinieri di Monreale, i familiari di Federica Tarallo, la 27enne morta all’ospedale Villa Sofia di Palermo a cinque giorni dal parto. I familiari chiedono chiarezza sulla tragica morte di Federica. La Procura di Palermo ha già disposto l’autopsia sulla salma della ragazza e i militari avrebbero già sottoposto a sequestro le cartelle cliniche della giovane.

La vicenda che ha portato alla morte di Federica Tarallo

Federica si sarebbe recata giovedì scorso all’ospedale Ingrassia di Palermo, dove avrebbe dato alla luce – al settimo mese di gravidanza – la piccola Rebecca. Le sue condizioni, subito dopo il parto, si sono aggravate, tanto da essere ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Villa Sofia: qui i medici ne avevano decretato la morte cerebrale. Dopo cinque giorni di agonia la ragazza è morta per complicanze relative al parto.

La storia di Federica Tarallo

Federica era sposata con un militare dell’Esercito, la sua non era la prima gravidanza della sua vita: aveva già dovuto subire un anno fa un aborto che le aveva causato la perdita di due gemellini. A conferma di ciò arrivano sui social diversi messaggi di cordoglio: “Oggi voglio dedicare un pensiero a te che sei volata in cielo, lasciando tanto dolore qua giù: è inaccettabile sentire notizie di questo tipo, 27 anni e una vita davanti, tanti sogni… e avevi un unico desiderio al momento, quello di diventare mamma… dopo quello che hai passato per la prima gravidanza, perdendo ciò che Dio in grembo ti aveva donato. Dio ti ha ridato questo dono ma purtroppo è stato troppo tardi e non c’è l’hai fatta… è davvero ingiusto non poter vedere crescere i propri figli perché la vita ti ha strappato via… ho ancora i brividi e mi associo al dolore della tua famiglia che tanto ti ama e ti amerà fino all’ultimo dei loro giorni… Mi dispiace da morire Famiglia Tarallo… una famiglia per bene, unita… e adesso combattete con un dolore che mai e poi mai nessuno vorrebbe provare… tutti, sia chi la conosceva, sia chi non la conosceva, si associano al vostro dolore e vi stanno vicino anche da lontano. Spero, cara Federica, che tu da lassù possa dare tanto conforto a questa famiglia che ha perso la cosa più cara che aveva e veglia sempre sulla tua piccola bimba che tanto avrebbe voluto il calore della sua mamma“.

A farle eco Antonella: “Un genitore fa tanto per i propri figli, tanto tanto, al punto di donare la propria vita. Non ci sono assolutamente parole per esprimere questo dolore, so solo che mai avrei potuto immaginare che la ragazza tanto nominata sui social fossi tu. Fede, il tuo ruolo da mamma che hai tanto desiderato non è terminato e mai terminerà, veglia per sempre sulla tua piccola Rebecca e tuo marito che hanno tanto bisogno della tua luce. Che il signore vi dia la forza di affrontare tutto ciò“.

Questi, e tanti altri, i messaggi di chi Federica la conosceva bene e di chi, invece, si chiede come il giorno più bello della vita di una donna possa trasformarsi nel più brutto.

COMMENTS