Operaio deceduto lungo la A19, Falcone: “Impegniamoci per aumentare la sicurezza nei cantieri”

Operaio deceduto lungo la A19, Falcone: “Impegniamoci per aumentare la sicurezza nei cantieri”

ENNA – Siamo addolorati dinanzi a quella che sembra configurarsi come una nuova tragedia sul lavoro in Sicilia. Esprimo a nome di tutto il governo regionale un commosso cordoglio ai familiari di Vincenzo Martorana, l’operaio deceduto oggi in un cantiere dell’autostrada A19, fra Enna e Caltanissetta.

Siamo, inoltre, in grande apprensione per le condizioni di salute del suo collega 63enne, anch’egli coinvolto nella caduta da un ponteggio al viadotto Mulini. Al lavoratore ferito auguriamo di superare presto le conseguenze dell’incidente. Le morti sul lavoro rappresentano un terribile monito a cui tutti dobbiamo dar seguito, dalla Regione alle grandi aziende pubbliche come Anas, impegnandoci al massimo per aumentare la sicurezza nei cantieri“.


Questo è quanto dichiara l’assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità della Regione Siciliana, Marco Falcone, sul grave incidente sul lavoro avvenuto lungo l’autostrada A19 Palermo-Catania, all’altezza di Enna, dove due operai sono precipitati da un ponteggio, da un’altezza di circa 5 metri.

A lasciarci è Vincenzo Martorana di Villabate, mentre il ferito, trasportato in elisoccorso all’ospedale Umberto I di Enna per un grave trauma addominale, è un 63enne di Caccamo.

Foto di repertorio