Niente tregua per la Sicilia, brucia da giorni anche l’Ennese: proseguono le operazioni di spegnimento

Niente tregua per la Sicilia, brucia da giorni anche l’Ennese: proseguono le operazioni di spegnimento

ENNA – La Sicilia continua a bruciare a causa delle altissime temperature. Dopo i grossi incendi che hanno devastato nei giorni scorsi le aree di Catania, Piana degli Albanesi e Siracusano, si registrano ancora fiamme alte nelle campagne di Aidone, Piazza Armerina e Valguarnera, in provincia di Enna.

In queste aree, gli incendi proseguono ormai da tre giorni e le squadre di vigili del fuoco, Forestale e Protezione civile lavorano senza sosta per riuscire a rallentare l’avanzata dei roghi e auspicare il loro completo spegnimento.


Come detto, tuttavia, l’azione degli operatori viene tutt’ora ostacolata dal forte caldo che sta colpendo l’intera Isola da diversi giorni e che sembra destinato a stazione almeno fino al prossimo 6 agosto.

Una situazione di forte emergenza che ha spinto il governatore della Regione Siciliana, Nello Musumeci, a chiedere il supporto di Roma e della Protezione civile nazionale.

Intanto, per la giornata di domani, lunedì 2 agosto, è stato convocato un vertice al PalaRegione di Catania per fare il punto della situazione e programmare i futuri interventi.

Immagine di repertorio