Maria Grazia Falsone in scena ad Acireale: “Il mio obiettivo è emozionare gli spettatori”

Maria Grazia Falsone in scena ad Acireale: “Il mio obiettivo è emozionare gli spettatori”

ACIREALE – In occasione della classica “Festa degli innamorati”, celebrata ogni anno il 14 febbraio in onore di San Valentino, la poetessa siciliana Maria Grazia Falsone porterà in scena lo spettacolo “Echi d’infinito – Cristalli d’amore di…versi” nella Sala Pirella Musumeci di Acireale.

Sono davvero molto contenta – ha affermato Maria Grazia Falsone – di poter mettere in scena questo spettacolo cercando di riuscire, in qualche modo, a legare insieme tutte le arti come la poesia, la danza, il canto e la recitazione, in modo tale da coinvolgere e stupire lo spettatore. Si tratterà di un viaggio introspettivo il cui unico scopo sarà quello di emozionare.

Proprio per questo motivo – continua la poetessa siciliana – il nostro slogan sarà ‘emozionare emozionandoci’, cioè cercheremo di trasmettere un’emozione grazie alla gioia che io ed il mio staff proviamo ogni giorno avventurandoci in questo fantastico mondo che lo spettacolo ci offre”.

locandina Falsone

Locandina dell’evento

Riprendendo – ha sottolineato – uno dei più importanti scrittori e poeti di tutti i tempi come Baudelaire, il nostro cuore per continuare a volare e vibrare ha bisogno dell’amore perché è grazie ad esso che, anche nei momenti più difficili che ognuno di noi incontra in qualsiasi settore della vita, ci si può risollevare“.

La mia passione – racconta la scrittrice – per la poesia e la scrittura in generale è nata quando ero bambina e, come tante altre, scrivevo nel diario segreto le mie emozioni. Quando mi sono resa conto che molti altri provavano le mie stesse emozioni ho capito che non dovevo vergognarmi dei miei sentimenti e così ho deciso di condividerli con gli altri“.

Da questo spunto è nato il mio primo libro ‘Appunti di viaggio’, pubblicato nel 2004, che ha dato il via alla mia carriera come poetessa e scrittrice. Una carriera che mi ha riempito di soddisfazioni che spero possano – ha concluso Maria Grazia Falsone – continuare ancora a lungo“.

Commenti