Vergognosa truffa contro sacerdote: è stato sfruttato il nome di Nadia Toffa

Vergognosa truffa contro sacerdote: è stato sfruttato il nome di Nadia Toffa

Vergognosa truffa nei confronti di un sacerdote a Brescia. Due persone sarebbero state denunciate dalla polizia postale perché avrebbero usato il nome della giornalista Nadia Toffa, morta recentemente, per fregare un sacerdote locale.

I due truffatori avrebbero fatto credere al prete che la giornalista, prima di morire, avrebbe lasciato una cospicua eredità alla parrocchia, ben 100mila euro. I due, un italiano e una cinese con precedenti, avrebbero detto al sacerdote che, per sbloccare l’eredità, era necessario versare un importo pari al 5% della donazione.



L’italiano e la cinese, attraverso un gioco di squadra tanto furbo quanto cattivo, avrebbero convinto il prete a contattare un certo ufficio notarile per il versamento.

Una volta saltata fuori la truffa, uno dei conti correnti degli indagati è stato bloccato fino al termine dell’indagine e i soldi disponibili sono stati “congelati” in attesa di essere restituiti ai due parroci che sono caduti nel tranello.


Immagine di repertorio