Succede a Siracusa e provincia: 13 novembre POMERIGGIO - Newsicilia

Succede a Siracusa e provincia: 13 novembre POMERIGGIO

Succede a Siracusa e provincia: 13 novembre POMERIGGIO

SIRACUSA – Ecco le principali operazioni condotte da polizia e carabinieri a Siracusa e provincia:

  • i carabinieri della Tenenza di Floridia, durante un posto di controllo alla circolazione stradale, hanno denunciato in stato di libertà per possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli un uomo, G.F., classe 1972, catanese, disoccupato e pregiudicato. I militari hanno notato una macchina aumentare la velocità alla vista dell’autoradio e per tale ragione hanno deciso di fermarlo e di procedere ad una perquisizione d’iniziativa. La perquisizione ha dato esito positivo in quanto, all’interno dell’autovettura, sono stati trovati alcuni cacciaviti e una chiave a brugola, oltre ad un cappellino di lana e uno scaldacollo di colore nero, verosimilmente utilizzati per nascondere il volto. I militari operanti hanno denunciato in stato di libertà il soggetto all’autorità giudiziaria;

 



  • agenti delle Volanti della polizia di Stato hanno denunciato un giovane siracusano di 23 anni per il reato di evasione dagli arresti domiciliari;

 

  • gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza di Lentini hanno arrestato Christian Romano, di 19 anni, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di 155 grammi di marijuana. In particolare, l’attenzione dei poliziotti è stata attirata da movimenti sospetti di giovani nei pressi di un appartamento in via Salvemini, a Lentini, frequentato dall’arrestato. Pertanto, gli operatori hanno effettuato una perquisizione domiciliare all’interno dell’abitazione che ha consentito di trovare e sequestrare 100 dosi di marijuana, 200 euro (in banconote di piccolo e medio taglio) e un bilancino di precisione. Il giovane è stato posto ai domiciliari;


 

  • gli agenti del commissariato hanno arrestato Alfio Guercio, lentinese di 27 anni, per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e minaccia aggravata dall’uso di un coltello e porto illegale di armi da taglio. In particolare, l’uomo, dopo essersi presentato presso i locali del commissariato di Polizia con l’intento di farsi restituire la propria autovettura, posta sotto sequestro nella giornata di sabato scorso, si è scagliato contro il personale operante impugnando un coltello a serramanico. Non senza difficoltà, l’aggressore è stato immobilizzato e disarmato dagli agenti, tratto in arresto e posto ai domiciliari;

 

 

  • gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza Priolo Gargallo e della Squadra Mobile della Questura di Siracusa hanno arrestato Augusto Gattuso, di 22 anni, residente a Priolo Gargallo, in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, per detenzione e alterazione di arma comune da sparo clandestina, provvista di due caricatori e relativo munizionamento. In particolare, a seguito di perquisizione domiciliare, effettuata a casa del giovane, gli agenti hanno trovato e sequestrato una pistola semiautomatica a salve modificata, marca “Bruni” calibro 9, avente canna ad anima liscia, con inserito un caricatore monofilare con all’interno 4 cartucce e un altro caricatore monofilare con all’interno 3 cartucce. Inoltre, durante l’attività di polizia giudiziaria, è stata trovata della marijuana del peso complessivo di 3,5 grammi, motivo per il quale Gattuso è stato segnalato all’autorità amministrativa competente. L’arrestato è stato trasferito in carcere.