Succede a Siracusa e provincia: 12 settembre MATTINA

Succede a Siracusa e provincia: 12 settembre MATTINA

Ecco le operazioni più importanti condotte dai carabinieri a Siracusa e provincia:

  • I carabinieri hanno arrestato in flagrante, per evasione, Enzo Fabio Vinci, 23enne siracusano, (in foto) disoccupato e con precedenti di polizia. Lo stesso, già agli arresti domiciliari perché trovato in possesso di porto illegale di arma clandestina nel dicembre 2016, si era allontanato dalla propria abitazione senza alcun giustificato motivo e una volta notato e identificato dalla pattuglia dei carabinieri nel centro cittadino, nonostante avesse cercato di eludere i controlli dei militari, è stato prontamente fermato e tratto in arresto. Il giovane, infine, dopo le incombenze di rito eseguite nei locali della compagnia carabinieri, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari nella propria abitazione.

Vinci Enzo Fabio 23 anni

  • Nella serata di ieri i carabinieri di Lentini sono intervenuti a Carlentini dove nel tranquillo Largo Matteotti, diversi cittadini incuriositi e stupiti stavano assistendo ad una competizione di impennate tra ciclomotori improvvisata da alcuni giovani del luogo. La bravata oltre ad arrecare un indiscutibile disturbo alla quiete pubblica rischiava di provocare seri pericoli per l’incolumità personale degli altri utenti della strada che hanno richiesto l’intervento dei carabinieri di Augusta. All’arrivo dell’autoradio, tutti i ciclomotori si sono dileguati velocemente nei vicoli circostanti ma uno di questi è stato raggiunto dai militari che, nei successivi, approfonditi, accertamenti hanno appurato la mancata copertura assicurativa del ciclomotore, che è stato posto sotto sequestro amministrativo, e inoltre che il conducente non aveva mai conseguito la patente di guida.
  • Sarà la crisi economica che attanaglia in questo particolare momento storico il nostro paese, sarà la mancanza dei posti di lavoro, saranno le difficoltà che la famiglie vivono quotidianamente ad arrivare alla fine del mese? Fatto sta che in questo particolare periodo gli stati d’animi delle persone, estremamente esasperati, determinano violenti liti soventemente per futili motivi e spesso contestualizzati in ambito familiare. Questo è quello che stanno riscontrando i militari della compagnia carabinieri di Augusta che proprio ieri pomeriggio sono intervenuti a Brucoli, località marinara di Augusta, dove un uomo, per cause in corso di accertamento, ha colpito la propria moglie procurandole varie contusionihanno richiesto l’intervento dei sanitari. Le indagini condotte dai militari dell’arma sono finalizzate ad accertare le cause che hanno originato la riprovevole aggressione nonché a stabilire se il comportamento violento è da ricondurre ad un singolo episodio o ad condotte reiterate nel tempo e mai denunciate. Ora i militari hanno informato l’Autorità Giudiziaria sull’accaduto al fine di verificare le responsabilità dell’uomo.
  •  Alla base della furiosa lite avvenuta tra i proprietari di una trattoria del centro storico di Sortino e un loro dipendente, vi è la mancata corresponsione di diverse mensilità per prestazione di lavoro subordinato. Questo è quanto dichiarato dai titolari ai militari della locale stazione dei carabinieri intervenuti poco all’interno dell’esercizio pubblico che presentava parte del mobilio danneggiato nonché cristalleria in frantumi. Anche gli stessi esercenti presentavano varie lesioni successivamente refertate nel corso della notte da personale sanitario del Pronto Soccorso dell’Ospedale “Muscatello” di Augusta.

Commenti