Succede a Catania e provincia: 6 dicembre MATTINA - Newsicilia

Succede a Catania e provincia: 6 dicembre MATTINA

Succede a Catania e provincia: 6 dicembre MATTINA

CATANIA – Le operazioni eseguite dalla polizia a Catania e provincia:

  • I carabinieri del nucleo radiomobile del comando provinciale di Catania  hanno arrestato nella flagranza il 34enne catanese Angelo Passalacqua, poiché ritenuto responsabile di furto aggravatoLa manovra elusiva effettuata dal soggetto alla vista della gazzella, non è sfuggita all’occhio attento dei militari che nella tarda serata di ieri, tra la vie Cappuccini e Garofalo, si sono posti all’inseguimento del colpevole. Dopo un concitato tallonamento, il ladro è stato bloccato e ammanettato poiché poco prima aveva rubato, proprio in via Cappuccini, uno scooter Kymco 125 risultato di proprietà di una ragazza catanese alla quale il mezzo è stato restituito. L’arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.

 




Angelo Passalacqua 34 anni

 

  • I carabinieri della compagnia di Paternò hanno arrestato nella flagranza il 36enne Francesco Alleruzzo , poiché ritenuto responsabile della violazione degli obblighi impostigli dalla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno. Sottoposto ai previsti controlli circa la sua permanenza in casa in determinati orari, imposta dalla misura di prevenzione, per l’interno arco notturno si è assentato dall’abitazione, facendovi rientro solo alle prime luci dell’alba quando ha trovato i carabinieri che non hanno potuto far altro che ammanettarlo. L’arrestato, ammesso al rito per direttissima, è stato portato agli arresti domiciliari così come disposto dal giudice del tribunale di Catania.

 

Francesco Alleruzzo 36 anni

  • Ieri, sono state arrestate Miriana Seminara, 23 anni, e Corin Musumeci, 23 anni, responsabili del reato di furto in concorso con persona da identificare. Alle 15, gli agenti sono intervenuti in un supermercato di viale Felice Fontana, dove erano state segnalate tre donne che si aggiravano all’interno dell’esercizio commerciale con fare sospetto. Sul posto, i poliziotti hanno contattato il richiedente dell’intervento il quale ha riferito che una delle tre donne si era allontanata poco prima del loro arrivo, a bordo di un’autovettura. Le altre due, invece, sono state bloccate dagli agenti all’esterno del supermercato e, al controllo, si è scoperto che si erano appropriate di merce alimentare e di prodotti elettronici, prelevati illegalmente dagli scaffali del supermercato. Entrambe hanno ammesso le proprie responsabilità. Dopo la stesura degli atti di rito, in questura, il pubblico ministero ha disposto la liberazione delle donne.
  • Personale delle volanti, ieri, ha arrestato Alfio Sardo, 76 anni, responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Intorno alle 20,40, gli agenti, a seguito di un’attenta attività investigativa, nel corso di una perquisizione domiciliare effettuata nell’abitazione dell’uomo hanno trovato 120 “stecche” di marijuana, per un peso complessivo di 70 grammiSardo, pertanto, è stato condotto in questura in stato di arresto. Il pubblico ministero di turno ha disposto la sottoposizione dell’uomo alla misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.
  • Agenti della polizia ferroviaria di Catania, durante l’attività di prevenzione e repressione di azioni delittuose in danno dei viaggiatori all’interno della stazione ferroviaria centrale di Catania, hanno notato una persona priva di bagagli che, alla vista della polizia, ha cercato frettolosamente di guadagnare l’uscita dello scalo. Tale atteggiamento ha insospettito i poliziotti i quali hanno deciso di sottoporre a controllo l’uomo, poi identificato nel cittadino rumeno Cristinel Tanasa, di 45 anni. Gli accertamenti esperiti hanno evidenziato, a carico di Tanasa un mandato di cattura per l’esecuzione di un ordine di carcerazione emesso lo scorso 16 novembre dalla procura generale della Repubblica di Catania. L’uomo, infatti, deve espiare la pena di un anno, un mese e 17 giorni di reclusione, perché riconosciuto colpevole del reato di furto aggravato con destrezza. L’arrestato, ultimate le procedure di rito, è stato rinchiuso nella Casa Circondariale di Piazza Lanza.

 

Tanasa Cristinel 45 anni

 

  • Potenziata la presenza in città delle volanti impegnate nel controllo del territorio. Così come disposto dal questura di Messina, Mario Finocchiaro, maggiori controlli interessano, quotidianamente, le differenti aree della città, con particolare attenzione a siti e luoghi a rischio di attività di spaccio.Nella giornata di ieri, intorno alle 17, i poliziotti hanno effettuato un sopralluogo presso la villetta Quasimodo, meglio nota come villetta Royal, all’interno della quale, a pochi metri di distanza dall’area giochi bimbi, stazionava un gruppo di giovani di verosimile nazionalità extracomunitaria, subito allontanatisi all’arrivo degli operatori. Tra questi c’era EL Hadi Fattah, 18 anni, cittadino marocchino, che ha cercato maldestramente di liberarsi di alcuni involucri gettandoli in una pattumiera. I successivi esami del locale gabinetto di polizia scientifica hanno confermato che contenevano sostanza stupefacente suddivisa in 9 dosi di erba del peso di 12,42 grammi ed un unico pezzo di hashish allo stato solido del peso di 0,64 grammi. Il diciottenne è stato pertanto arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo previsto per oggi.
  • Il network europeo delle Polizie StradaliTISPOL” ha programmato nel periodo dal 10 al 16 dicembre 2018 l’effettuazione della campagna europea congiunta denominata “Alcohol and Drugs”. European traffic police network, è una rete di cooperazione tra le polizie stradali, nata nel 1996 sotto l’egida dell’unione europea, alla quale aderiscono 31 paesi europei tra cui tutti gli Stati Membri oltre alla Svizzera e Norvegia, con la Serbia come osservatore. L’Italia è rappresentata dal Servizio polizia stradale del ministero dell’interno, che, da ottobre 2016, ha la presidenza del gruppo. L’organizzazione intende sviluppare una cooperazione operativa tra le polizie stradali europee per ridurre il numero di vittime della strada e degli incidenti stradali, in adesione al piano d’azione europeo 2011-2020, attraverso operazioni internazionali congiunte di contrasto delle violazioni e campagne tematiche in tutta Europa, all’interno di specifiche aree strategiche. L’obiettivo è quello di elevare gli standard di sicurezza stradale, armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo, anche attraverso campagne di comunicazione e operazioni congiunte i cui risultati vengono poi monitorati dal gruppo operativo European traffic police network .Lo scopo della campagna “Alcohol and Drugs” è di effettuare controlli per l’accertamento della guida in stato di ebbrezza o sotto l ‘influenza di sostanze stupefacenti. A tal fine la polizia stradale ha predisposto, sull’intero territorio nazionale, per tutto il periodo in questione, mirati controlli con precursori ed etilometri, con particolare attenzione ai conducenti di veicoli pesanti e commerciali.