Succede a Catania e provincia: 22 gennaio MATTINA - Newsicilia

Succede a Catania e provincia: 22 gennaio MATTINA

Succede a Catania e provincia: 22 gennaio MATTINA

CATANIA – Ecco le operazioni più importanti condotte dai carabinieri a Catania e provincia:

  • I carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato il 46enne Francesco Volpe per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. L’uomo, che si aggirava lungo la via Benanti, è stato notato dai militari mentre veniva più volte avvicinato da giovani assuntori che, con le solite modalità, con lui effettuavano lo scambio soldi-dose allontanandosi poi velocemente. I militari sono quindi intervenuti circondando l’uomo e senza dargli possibilità di disfarsi della droga che, effettivamente, gli è stata trovata addosso: 53 dosi di eroina già pronte e suddivise per la vendita al minuto e un bilancino di precisione. L’arrestato è stato posto agli arresti domiciliari così come disposto dal giudice in sede di celebrazione del rito per direttissima.

Francesco Volpe, 46 anni

  • Alcune dosi di marijuana sono state fiutate dal Labrador ”Ivan”, del Nucleo Cinofili di Nicolosi, e scovate dai carabinieri della stazione di Ognina nelle tasche di uno studente di 18 anni che nascondeva anche delle bustine tipicamente utilizzate dagli spacciatori per confezionare le dosi da porre in vendita. Questo l’esito dei controlli rivolti agli studenti di un Istituto superiore di Catania nell’ambito dei servizi mirati al contrasto dello spaccio e dell’uso di droghe all’interno e nei pressi degli istituti scolastici. La droga è stata sequestrata mentre il giovane pusher è stato denunciato all’autorità giudiziaria per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

  • I carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato il 48enne Santo Messina, responsabile del reato di evasione. L’uomo infatti, invece di restare recluso presso la propria abitazione del Villaggio Sant’Agata, aveva ben pensato di godersi una passeggiata che, per sua sfortuna, è stata interrotta dai militari che lo hanno immediatamente riconosciuto e ammanettato. L’arrestato è stato associato al carcere catanese di Piazza Lanza.

Santo Messina, 48 anni

  • I carabinieri del Nucleo Radiomobile della compagnia di Acireale hanno arrestato il 38enne acese Mario Cantarella, già sottoposto alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno, poiché ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. La conoscenza dell’humus criminale operante nella zona ha consentito ai militari di pattuglia di riconoscere il sorvegliato mentre scendeva dalla propria lancia Y dirigendosi con una busta di plastica in mano verso via Dell’Asilo nella frazione acese di Aci Platani. Dopo averlo bloccato, i carabinieri hanno potuto accertare quanto contenuto nella busta, equivalente a 110 grammi di marijuana. La droga è stata sequestrata mentre l’arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.

Mario Cantarella, 38 anni

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com