Spettacolare attività esplosiva dell’Etna: nube di cenere alta 4 chilometri

Spettacolare attività esplosiva dell’Etna: nube di cenere alta 4 chilometri

CATANIA – L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che a partire dalle ore 5,45  circa si è osservato un incremento dell’emissione di cenere al nuovo cratere di Sud Est che ha formato una nube di cenere vulcanica alta circa 4 chilometri sul livello del mare dispersa verso sud.


L’attività esplosiva è altamente variabile sia nel tempo che nell’intensità. L’andamento temporale dell’ampiezza media del tremore vulcanico continua a mostrare delle marcate oscillazioni di ampiezza che nell’insieme definiscono un trend sostanzialmente stazionario che si mantiene nell’intervallo dei valori medi.


La localizzazione del centroide delle sorgenti del tremore vulcanico rimane confinata nell’area del complesso dei crateri di SE ad una quota compresa tra i 2.900 e i 3.000 metri sul livello del mare.


L’attività infrasonica, analogamente al tremore vulcanico, mostra un andamento oscillante. L’ultimo incremento è iniziato alle 5,42 di oggi ed è ancora in corso. Le sorgenti infrasoniche sono prevalentemente localizzate nell’area del complesso dei crateri di SE.



L’analisi dei dati disponibili dalle reti GNSS e clinometriche permanenti non evidenziano anomalie e variazioni delle deformazioni del suolo nelle ultime ore.

Fonte foto Facebook Ingv – vulcani