Sigaretta in bocca e bottiglia in mano, pusher del Catanese evade dai domiciliari perché “avevo finito la birra”

Sigaretta in bocca e bottiglia in mano, pusher del Catanese evade dai domiciliari perché “avevo finito la birra”

PALAGONIA – I carabinieri del Nucleo Radiomobile della compagnia di Palagonia (CT), hanno arrestato in flagranza il 37enne Massimo Gulizia (nella foto in basso) del posto, poiché ritenuto responsabile di evasione.



L’uomo, agli arresti domiciliari per reati attinenti al mondo della droga, è stato riconosciuto e fermato dai militari di pattuglia mentre, con la sigaretta accesa in bocca e una bottiglia di birra in mano, percorreva a piedi la strada che lo avrebbe riportato nella propria abitazione.


Con i militari si è giustificato dicendo di aver finito le birre e appunto per questo era stato costretto a uscire per procurarsene una da un’amica.



L’arrestato, in attesa della direttissima, è stato ricollocato agli arresti domiciliari.