Scontro auto-moto a Ferragosto, Alfonso Sciangula muore dopo un mese di agonia: “La luce dei tuoi occhi e il tuo sorriso, indelebili”

Scontro auto-moto a Ferragosto, Alfonso Sciangula muore dopo un mese di agonia: “La luce dei tuoi occhi e il tuo sorriso, indelebili”

PORTO EMPEDOCLE – È morto dopo quasi un mese di agonia Alfonso Sciangula, 59 anni, il motociclista rimasto coinvolto in un terribile incidente a Scala dei Turchi (AG) lo scorso 14 agosto.

L’uomo, originario di Porto Empedocle (AG), era stato trasferito in elisoccorso all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta ed era stato sottoposto a un intervento chirurgico delicato. Rimane ancora da verificare l’esatta dinamica del sinistro che lo ha ucciso: secondo una prima ricostruzione, la vittima sarebbe rimasta gravemente ferita in seguito all’impatto tra la sua Piaggio Beverly e una Toyota Yaris.



L’intervento del 118 e la lunga attività dei medici per salvargli la vita, purtroppo, si sono rivelati inutili: Alfonso Sciangula si è spento ieri nel nosocomio nisseno in cui era ricoverato da settimane.

Sui social sono tanti i messaggi di cordoglio per il 59enne empedoclino. “Però ogni tanto qualche mela marcia farebbe pure piacere! Non solo i frutti migliori di questa terra… perché su questa terra hanno fatto e continueranno a far parlare bene di sé. R.I.P. carissimo Alfonso Sciangula. La luce dei tuoi occhi e il tuo sorriso resteranno indelebili nei nostri ricordi”, commenta Francesca, seguita da Daniela che scrive “Se ne vanno sempre i migliori purtroppo”.


L’intera comunità ricorda il 59enne come un uomo solare e benvoluto da tutti. “Porto Empedocle è rimasta orfana di una persona speciale come era Alfonso”, scrive Carolina su Facebook. Una descrizione simile a quella dell’amica Santina: “Persona speciale, buona, altruista, rispettosa, gentile, sempre disponibile per aiutare chi avesse bisogno. Mi mancherai Alfonso, non solo a me ma a tutta Porto Empedocle. Ciao Alfonso riposa in pace perché ti meriti il Paradiso”.

Fonte immagine: profilo Facebook