San Berillo, picchiano e feriscono donna con cavatappi per rubarle portafoglio: un aggressore in carcere

San Berillo, picchiano e feriscono donna con cavatappi per rubarle portafoglio: un aggressore in carcere

CATANIA – Nella giornata di ieri personale delle Volanti della polizia di Catania ha arrestato il gambiano Babau Ceesay per i reati di tentata rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale.


Due equipaggi di Volanti si sono recati in zona San Berillo, dopo una chiamata sulla linea 112 (Numero Unico Emergenze) fatta da una donna di nazionalità straniera, che denunciava il fatto che tre individui, dopo averle chiesto di consegnare il portafoglio, al suo rifiuto l’avevano aggredita colpendola con pugni in più parti del corpo e che uno degli aggressori l’aveva colpita al braccio con un cavatappi.


I poliziotti, grazie alla descrizione e alle informazioni ottenute dalla vittima, sono riusciti a individuare uno degli aggressori che passeggiava nelle vicinanze.


Il gambiano, riconosciuto in seguito dalla vittima come l’individuo che l’aveva ferita al braccio sinistro, si è opposto in modo violento al controllo di polizia, ma gli agenti sono riusciti a bloccarlo e a sottoporlo a perquisizione personale a seguito della quale è stato trovato in possesso del cavatappi utilizzato poco prima per colpire la donna. Il rapinatore è stato quindi arrestato e, su disposizione del pubblico ministero di turno, rinchiuso nel carcere di Augusta (SR), in attesa del giudizio di convalida.