Ritardo nei documenti, difficile evitare la scarcerazione di 14 mafiosi: c’è anche un ergastolano

Ritardo nei documenti, difficile evitare la scarcerazione di 14 mafiosi: c’è anche un ergastolano

PALERMO – Il ritardo nel presentare la documentazione potrebbe rappresentare un grandissimo problema nel poter confermare la carcerazione di 14 persone legate alla mafia palermitana.

A confermare il rischio di scarcerazione è Matteo Frasca, rappresentante della corte d’appello di Palermo. Il giudice dell’udienza preliminare, Sergio Ziino, infatti, ha presentato con eccessivo ritardo la sentenza di primo grado che condannava le 14 persone. Tra queste, inoltre, ci sarebbe un ergastolano.

Pronto il ricorso alla Cassazione, ma sembra molto difficile che si possa evitare la scarcerazione di rappresentanti della criminalità organizzata di Bagheria, Ficarazzi e Altavilla.

Commenti