Riposto, danneggiato defibrillatore al municipio

Riposto, danneggiato defibrillatore al municipio

RIPOSTO – Sono due minorenni ed entrambi sono stati immortalati dalle telecamere di video sorveglianza del palazzo municipale di Riposto mentre erano intenti a vandalizzare la teca a parete contenente il defibrillatore automatico esterno, posizionato nel giugno scorso all’esterno del Municipio. L’episodio è avvenuto domenica pomeriggio. I due sconosciuti ripresi dalle telecamere hanno infranto il vetro della teca murale e sono poi fuggiti a piedi. La manomissione del dispositivo collegato con la centrale operativa del 118 ha attivato la polizia municipale che dopo una rapida indagine, visionando le immagini, ha trovato riscontro sul tentativo di danneggiare l’importante apparecchiatura medica.

Il sindaco di Riposto, Enzo Caragliano, immediatamente informato dell’accaduto, ha dato disposizione perchè venisse subito sporta denuncia ai carabinieri, consegnando le immagini, al fine di risalire all’identità degli autori del grave e inqualificabile episodio. “Esprimo la mia amarezza per quanto accaduto – afferma il sindaco Enzo Caragliano – in quanto è stato compiuto un grave atto deplorevole che danneggia la collettività. Un triste segnale di inciviltà che annienta gli sforzi profusi da questa amministrazione nella salvaguardia della salute dei cittadini, puntando sulla prevenzione e sugli strumenti salvavita. L’Amministrazione ha infatti sposato il progetto del 118 che ha come obiettivo prioritario una diffusione capillare delle tecniche di intervento immediato di rianimazione cardiopolmonare. Mi auguro che episodi di questo tipo non abbiano più a ripetersi per il futuro. Ringrazio sin da ora le forze dell’ordine per quel che faranno e i nostri agenti di polizia locale Alfio Nucifora e Francesco Privitera che per primi hanno avviato le indagini, dimostrando solerzia e professionalità”.

Commenti