Polvere di pirite in mezzo a rifiuti industriali: sequestrata area di 5mila metri quadri e denunciato curatore fallimentare

Polvere di pirite in mezzo a rifiuti industriali: sequestrata area di 5mila metri quadri e denunciato curatore fallimentare

AUGUSTA – Un nuovo caso di inquinamento in area industriale quello che ha avuto luogo in contrada San Cusumano, ad Augusta, nel Siracusano, dove la Guardia di Finanza ha sequestrato uno spazio di 5mila metri quadri.

In questo luogo erano state abbandonate notevoli quantità di rifiuti industriali e di scarti di lavorazione. Dopo una campionatura dei rifiuti, effettuata grazie alla collaborazione dei tecnici dell’Arpa (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente) di Siracusa, è stata rilevata la presenza di polvere di pirite. Quest’ultima sostanza, se non viene smaltita in modo corretto, è molto dannosa per la salute delle persone.



Il curatore fallimentare dell’azienda proprietaria di questo luogo e dell’adiacente capannone, appartenente all’Asi (Area Sviluppo Industriale), è stato denunciato per omessa bonifica e conferimento abusivo di rifiuti.

Immagine di repertorio