Pirati della strada, 90 casi in Sicilia nel 2019: dati in aumento in tutta Italia – I DETTAGLI

Pirati della strada, 90 casi in Sicilia nel 2019: dati in aumento in tutta Italia – I DETTAGLI

PALERMO – Sono 90 i casi casi di pirateria stradale registrati in Sicilia nel 2019. Il dato è aumentato in tutta Italia. A quanto dicono le risultanze dell’Osservatorio Asaps, nel 2019 in Italia vi sono stati 1.129 casi di pirateria stradale: il 12,3% in più rispetto all’anno precedente.


Sono state 115 le vittime e 1.335 i feriti. Nei primi cinque mesi di quest’anno, invece, gli episodi di tutta la penisola ammontano a 308, con 28 morti e 365 feriti nonostante il periodo di chiusura forzata, dovuta all’emergenza sanitaria.


Stando ai dati dell’Osservatorio, l’anno scorso nel 53,1% dei casi l’autore è stato identificato, percentuale che sale al 70,2% per i casi mortali. Nel 15,1% delle piraterie mortali il conducente identificato a distanza di poco tempo è risultato positivo all’alcol o alla droga o entrambe le tossicità. Nel 16,7% delle fughe dopo l’incidente il guidatore identificato è risultato essere straniero. Fra le 115 vittime mortali ben 54 erano pedoni e 16 i ciclisti, rispettivamente 63 e 21 nel 2018. In 175 episodi è rimasto coinvolto un minore, in 86 incidenti il coinvolto aveva meno di 14 anni. In 71 episodi (11,8%) le protagoniste della fuga erano donne.


La Lombardia con i suoi 208 casi è la regione più colpita dagli incidenti, davanti a Campania (120), Lazio (103), Veneto (94), Sicilia (90), Emilia-Romagna (90), Toscana (72), Puglia (65), Piemonte (63), Marche (58), Friuli Venezia Giulia (35), Liguria (34), Abruzzo (26), Sardegna (19), Calabria (17), Trentino Alto Adige (14), Umbria (11), Molise (9) e Valle D’Aosta (1).



Immagine di repertorio