Omicidio Luigi Ilardo, la Cassazione conferma i 4 ergastoli: carcere a vita per mandanti e organizzatori

Omicidio Luigi Ilardo, la Cassazione conferma i 4 ergastoli: carcere a vita per mandanti e organizzatori

Omicidio Luigi Ilardo, la Cassazione conferma i 4 ergastoli: carcere a vita per mandanti e organizzatori

CATANIA – E dopo l’Appello arriva anche la condanna definitiva in Cassazione per il concorso nell’omicidio di Luigi Ilardo da parte di Giuseppe Madonia, Vincenzo Santapaola, Maurizio Zuccaro e Benedetto Orazio Cocimano.


L’uomo è stato ucciso nel maggio del 1996.


Ilardo, cugino del boss Giuseppe Piddu Madonia, è stato ucciso perché Cosa Nostra era stata informata della sua intenzione di collaborare con la giustizia. Infatti, sembra che fosse diventato un confidente del colonnello dei carabinieri, Michele Riccio.

Carcere a vita, dunque, per i 4 condannati e confermata la sentenza della Corte d’Appello di Catania.

Ilardo fu assassinato poco prima del suo ingresso nel programma di protezione testimoni. Forse una talpa avvertì i mafiosi della presenza di Ilardo a Catania.

Immagine di repertorio