Loading...

Notte di fuoco in una ditta di rifiuti: incendiati 5 mezzi, ipotesi intimidazione

Notte di fuoco in una ditta di rifiuti: incendiati 5 mezzi, ipotesi intimidazione

CANICATTÌ – Un incendio nella notte ha distrutto cinque autocompattatori della Sea lungo la strada statale 410 a Canicattì, in provincia di Agrigento.

Si tratta dei mezzi della società che si occupa della raccolta dei rifiuti e si trovavano posteggiati all’esterno del capannone della ditta.



Numerosi i danni subiti. Infatti, hanno preso fuoco due mezzi lift che servono per la movimentazione dei cassoni scarrabili, presse e una spazzatrice di ultima generazione. Inoltre, a essere colpiti anche altri mezzi più piccoli.

Sono state necessarie tre ore di lavoro da parte dei vigili del fuoco per domare il rogo, che quasi certamente è di natura dolosa.


È il secondo episodio nel giro di pochi giorni. Sempre a Canicattì è stato incendiato il centro di conferimento rifiuti di contrada Calandra.

Alla luce di questi continui roghi, il sindaco, Ettore Di Ventura, aveva chiesto al prefetto l’intervento delle forze dell’ordine.

L’amministratore unico della Sea, Gianni Mirabile, si aggrega a questa richiesta, in quanto sostiene che la situazione sta degenerando con ripercussioni gravissime per la salute dei cittadini.