Movida pericolosa, ruba borsa a giovane e viene inseguito dagli amici della vittima: arrestato 20enne

Movida pericolosa, ruba borsa a giovane e viene inseguito dagli amici della vittima: arrestato 20enne

PALERMO – In occasione dei servizi predisposti per la movida nel centro storico di Palermo, la Polizia di Stato ha arrestato un 20enne cittadino gambiano, K. L., che poco prima, approfittando di un momento di spensieratezza, aveva sottratto la borsa di una giovane frequentatrice di un locale.

I fatti sono avvenuti in via Aragona, a due passi da piazza Rivoluzione, uno dei luoghi simbolo del divertimento giovanile, dove, in ragione della presenza di numerosi locali e luoghi di aggregazione, la Polizia di Stato appronta, ormai con consuetudine, dispositivi di sicurezza a garanzia dei numerosi frequentatori, ora finalizzati anche al rispetto delle misure di distanziamento sociale.


È stata proprio una delle pattuglie impegnate nei controlli e nel presidio di questo ampio quadrante dedicato al divertimento giovanile, in forza nel commissariato di “Brancaccio” che, nella tarda notte di sabato, ha intercettato e interrotto la fuga del cittadino gambiano. Lo straniero, poco prima, aveva sottratto la borsa di una giovane cliente, seduta a un tavolino di piazza Rivoluzione e, confidando sulla distrazione della vittima e dei commensali, si era allontanato dal luogo del furto.

Tutto si è svolto in pochi secondi: la scena del furto è stata scorta da alcuni testimoni che hanno lanciato l’allarme, avvertito la vittima e gli amici e, riunitisi in gruppo, hanno inseguito il ladro. Il clamore dell’evento, legato alla partecipazione di una decina di persone, tra fuggitivo e inseguitori, avrebbe potuto generare ulteriori tensioni.



La presenza delle forze dell’ordine è servita non solo a dare una risposta immediata al cittadino rimasto vittima di un odioso reato, ma anche a scongiurare ulteriori conseguenze. Quando il giovane fuggitivo è giunto in via Aragona era già riuscito a seminare il drappello degli inseguitori; non aveva però fatto i conti con la pattuglia di poliziotti, che gli ha intimato l’“alt”, determinando il capolinea della sua fuga.

Il 20enne, poco dopo aver notato gli agenti, ha fatto in tempo solo a lanciare sulla strada la borsa sottratta, che è stata recuperata dagli agenti e riconsegnata alla proprietaria.

Lo straniero, che “vantava” già numerosi precedenti per reati predatori, è stato arrestato e si trova nelle camere di sicurezza della Questura, in atteso della celebrazione del rito di direttissima.

Immagine di repertorio