Liberato il medico catanese rapito in Libia lo scorso gennaio

Liberato il medico catanese rapito in Libia lo scorso gennaio

CATANIA – La Farnesina ha annunciato la liberazione di Ignazio Scaravilli, il medico catanese 65enne rapito in Libia lo scorso gennaio. Del dottore si erano perse le tracce dall’Epifania e secondo le prime indiscrezioni sarebbe stato rapito e liberato circa una settimana fa con l’aiuto delle autorità libiche.

Attualmente si trova a Tripoli e le sue condizioni di salute sarebbero buone. L’agenzia Adnkronos ha riportato che, secondo alcune fonti, “sulla vicenda non è in corso alcuna trattativa con il governo di Tripoli” e che il medico sarà in Italia al massimo entro un paio di giorni.

Scaravilli è un ortopedico specializzato ed era partito in missione, come volontario in un ospedale, prima di Natale 2014 con altri medici siciliani nella zona di Suq Talat. Il dottore ha uno studio a Paternò ma ha come base lavorativa Padova e a segnalare la sua scomparsa erano stati i colleghi.

Commenti