Lampedusa, nuovi sbarchi nella notte: tensioni all’hotspot tra fughe e trasferimenti

Lampedusa, nuovi sbarchi nella notte: tensioni all’hotspot tra fughe e trasferimenti

LAMPEDUSA – Prosegue l’emergenza sbarchi a Lampedusa e Linosa (in provincia di Agrigento), dove nelle ultime ore sarebbero giunti 9 barchini.


A bordo circa 350 migranti, tutti soccorsi nelle acque antistanti all’isola dell’Agrigentino.


Non si fermano neanche le tensioni all’interno dell’hotspot: al problema del sovraffollamento, oggetto di dibattito acceso in ambito politico e sociale, si aggiunge quello delle fughe. Pare, infatti, che nelle scorse ore alcuni ospiti del centro di accoglienza locale abbiano tentato di allontanarsi.


Fortunatamente le forze dell’ordine sarebbero riusciti a rintracciarli poco dopo e a ricondurli nella struttura.



Nelle prossime ore si potrebbero avere maggiori notizie su eventuali trasferimenti per alleggerire l’hotspot di Lampedusa, che contiene al momento molte più persone di quelle che potrebbe ospitare in piena sicurezza.

In periodo di emergenza sanitaria, la questione necessita di essere gestita con la collaborazione internazionale. Per questo ieri i ministri Di Maio e Lamorgese si sono recati in Tunisia per discutere un piano di investimenti per limitare i flussi.

Immagine di repertorio