I Catanesi si ribellano ai posteggiatori abusivi e iniziano a denunciare: multati e allontanati 15 malviventi

I Catanesi si ribellano ai posteggiatori abusivi e iniziano a denunciare: multati e allontanati 15 malviventi

CATANIA – Continua l’azione sanzionatoria nei confronti dei posteggiatori abusivi: nell’ultima settimana ne sono stati controllati e multati 15, che si aggiungono al novero di quanti sono stati sino ad oggi oggetto di rilievi amministrativi per tale illecita attività.


La “contabilità” delle persone soggette alle sanzioni amministrative, peraltro, costituisce un valido strumento per lo step successivo che attiene la denuncia penale del posteggiatore abusivo, in caso di recidiva o di eventuale ricorso vincente alla sanzione.


Gli strumenti messi in campo dal Questore Della Cioppa per contrastare il fenomeno hanno registrato un crescendo che va dall’adozione dell’Avviso Orale per i più incalliti, al provvedimento di “allontanamento dai luoghi”, per approdare al D.A.C.UR., al quale si è ampiamente fatto ricorso nelle ultime settimane.


E proprio il D.A.C.UR. è stato recentemente applicato ad altri tre posteggiatori abusivi: il 70enne M.B., il 21enne P.P. e S.A.C. di 40 anni, sorpresi ad “esercitare” nelle zone di viale Kennedy e di piazza Borsellino. Alla misura che vieta l’accesso ai luoghi dove il destinatario è stato sanzionato per l’esercizio abusivo dell’attività di posteggiatore, che pur riveste carattere amministrativo, in caso di infrazioni seguiranno provvedimenti giudiziari penali.



Questa intensa attività di contrasto e i risultati che ad essa ne sono fino ad ora conseguiti, sono frutto anche della collaborazione dei cittadini che attraverso le segnalazioni sull’applicazione “YouPol” diventano in un certo qual senso “tutori” della legalità .

Immagine di repertorio